La Sicilia – 11 Settembre 2007

11 settembre 2007

<< Riaprire i cantieri >>
Per Confindustria il sequestro non deve essere << un danno irreversibile per l’occupazione >>.

Risposte rapide contro il Racket.
Le chiede Confindustria Catania. E domani i sindacati si riuniscono in direttivo.

“Un forte e decisivo impegno di contrasto a qualunque forma di illegalità ed un altrettanto forte accorato appello alle Istituzioni perché non abbassino la guardia e diano risposte in tempi rapidi ai vari eventi criminosi e di illegalità che colpiscono l’economia e il lavoro della nostra provincia”. Lo chiedono gli imprenditori di Confindustria Catania ed è ciò che è emerso da una riunione congiunta con il presidente Fabio Scaccia, il Comitato direttivo della sezione delle imprese edili di Ance Catania e l’intera giunta di Confindustria Catania, in cui, oltre agli edili sono rappresentati 18 settori merceologici, dai metalmeccanici ai farmaceutici, alla sanità, al turismo, all’hi-tech, al terziari, alle emittenti radio televisive, agli acquedotti, alle industrie alimentari.

Scarica l’articolo completo.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter
Postato nella categoria Press Area, Rassegna stampa, Stampa
CHIUDI
CLOSE